mugello
23/08/2020 - mugello

ROUND 2 COPPA ITALIA

Il secondo round della Coppa Italia di Velocità inizia venerdì mattina con le prove libere e i nostri piloti scendono in pista per la messa a punto delle moto.

Nel pomeriggio prende il via il primo turno di qualifiche ufficiali  e il nostro pilota che affronta il Mugello Circuit è Fabrizio Brandoli della classe 1000 Avanzata che ferma il crono a 1’58.474 .

Il secondo rider a scendere in pista è Daniele D'Adda della classe Superiore Cup , nonostante la spalla dolorante a causa della scivolata alla Buccine , riesce a ottenere un incoraggiante 1’59”18.

Sotto al torrido caldo mugellano i nostri piloti Ammirata Agostino e Christian Pazzaglia prendono il via alla prima sessione di crono ufficiali distinguendosi con tempi di rilievo nella classe 1000 base , concludendo la giornata .

Nella seconda sessione di qualifiche ufficiali di sabato mattina l’unico pilota a ottenere un cospicuo miglioramento è Ammirata che effettua il suo best in 2’2”78.

Il pomeriggio prosegue con le gare in forma in sprint (7giri) e il nostro Fabrizio Brandoli conclude sul secondo gradino del podio di categoria.🥈

Nella classe regina il nostro rider Daniele D’Adda con una spalla malconcia e una rimonta forsennata chiude in 11esima posizione!

La gara della 1000 base vede protagonisti ben 2 nostri piloti , Ammirata  che chiude in sesta posizione mentre Pazzaglia termina a ridosso del podio nella classifica di categoria.

GARA 2

L’incandescente domenica infuoca la griglia di partenza con piloti  e meccanici .

Il famoso “Scollino del Mugello “ è affrontato da Brandoli che , ancora una volta, sale sul podio in piazza d’onore. 🏆

Mentre le due famosissime “Curve Arrabbiate” vedono il nostro dolorante Daniele D’Adda percorrerle in 16 esima posizione assoluta.

I potentissimi raggi solari surriscaldano l’asfalto del  saliscendi alla  “Casanova-Savelli” causando un problema tecnico all’impianto frenante della S1000RR di Ammirata costringendolo ad abbandonare la gara in anticipo , mentre il rider Pazzaglia seppur vistosamente affaticato dall’altissime temperature riesce a concludere la gara in 5 posizione di categoria.

Un applauso ai nostri piloti , meccanici e team manager ..... se you soon on September